borgo con vista lago

 

 

 

Sono tanti e pieni di fascino i borghi abbandonati in Veneto. Luoghi che custodiscono gelosamente e in modo silenzioso le storie di vita di chi li ha abitati. Organizzare una gita con i bambini in questi paesi fantasma è un’occasione per farli viaggiare con la fantasia raccontandogli vicende che possono solo immaginare senza vedere. Un’idea originale per trascorrere un weekend insolito in famiglia alla scoperta della nostra regione.

 

borgo con tabià

 

Una valida alternativa ai trekking all’aria aperta sono le visite ai piccoli borghi del Veneto con i bambini. Gite in giornata di qualche ora tra mura di antichi centri storici e castelli. Un’esperienza affascinante tra storia e leggenda per viaggiare indietro nel tempo. Nella nostra Regione ce ne sono tantissimi e unici nella loro particolarità. Ne ho scelti per voi cinque selezionando quelli che, secondo me, sono i più divertenti per i più piccoli. La scelta è stata ardua perché in Veneto ce ne sono uno più bello dell’altro.

mamma con bimbi sul ponte di Borghetto sul Mincio

 

Avete mai visto un mulino? Uno di quelli ad acqua, con le ruote in metallo e i muri in pietra. Io non ne avevo mai visto uno in funzione e neanche i bambini. Eppure c’è un piccolissimo borgo sul versante veneto del lago di Garda in cui i mulini lenti e potenti continuano a girare e lavorare dal Medioevo ad oggi, come se il tempo si fosse fermato. Questo piccolo luogo magico è  Borghetto, una frazione del comune di Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, riconosciuto come uno dei borghi più belli d’Italia.