Rafting Verona, ammirando la città dal fiume Adige

rafting sul fiume

Ammirare la città di Verona dalla prospettiva dell’acqua è possibile facilmente solo facendo rafting a Verona sul fiume Adige (un’altra alternativa è il kayak ma consigliato solo per chi è abbastanza esperto ed allenato). Un’avventura emozionante più dal punto di vista culturale che adrenalinico da provare almeno una volta nella vita. Esperienza super consigliata per tutta la famiglia.

A Verona ci si può essere stati centinaia o migliaia di volte ma è una città che ogni volta stupisce. Soprattutto se si decide di ammirarla navigando tra le acque dello storico fiume che la attraversa. Fare rafting sul fiume Adige a Verona è un’esperienza assolutamente da non perdere. Ed è adatta a tutti: anche a chi non sa nuotare o a chi non ama l’avventura. Si tratta un tipo di rafting molto soft che permette di navigare senza nessun tipo di ansia e che ci si può godere tranquillamente. Di seguito ecco la mia esperienza con mio figlio di 9 anni.

 

Soft Rafting versus Rafting

Prima di raccontarvi la mia personale avventura sul fiume Adige voglio subito precisare che c’è una netta differenza tra rafting su un torrente e quello che viene definito “soft rafting”. Nel secondo caso, infatti, non si indossano caschetti protettivi, non si rischia di sbattere su rocce in caso di caduta in acqua e si può comodamente indossare i propri abiti e non un

a muta. Nel caso si voglia documentare la discesa lungo il fiume si può tenere con sé il proprio telefono (sempre se si riesce a tenerlo in mano insieme alla pagaia).

 

Rafting Verona: informazioni utili per il percorso lungo l’Adige

rafting sul fiume

 

Noi abbiamo fatto questa esperienza del Rafting a Verona e ci siamo trovati molto bene con Adige Rafting Verona: realtà veronese che permette di navigare sul fiume dal 2004.

Punto di partenza e arrivo del rafting Verona sull?Adige

Per salire sul gommone il punto di partenza è la sede di Adige Rafting nel quartiere di Chievo in via Perloso, 14/A. Lì c’è un comodo parcheggio gratuito che permette di lasciare comodamente la macchina per il tempo necessario per fare l’esperienza (la durata dipende dalla corrente del fiume).

Dopo la discesa in gommone un pullmino vi riporterà al punto di partenza.

Mini lezione prima di partire per il rafting

Prima di partire per la discesa lungo il fiume la guida fa una mini-lezione per spiegarci le regole base per goderci in sicurezza la navigazione. Ci fa posizionare i piedi in apposite fascette per impedire la caduta in acqua nei due punti del fiume in cui sono presenti le rapide. Ci insegna poi come tenere la pagaia e come fare a pagaiare seguendo le sue indicazioni. Infine ci spiega che non bisogna sporgersi troppo dal gommone e altre regole basilari.

Rafting Verona: itinerario lungo il fiume Adige

 

L’itinerario, di circa 9 km tutto in discesa lungo il fiume (impossibile risalirlo pagaiando controcorrente), si snoda tra il centro storico della città di Verona.

Dalla partenza all’arrivo si passa sotto ai sette ponti emblematici della città e si possono ammirare dall’acqua monumenti e palazzi antichi quali la Biblioteca Capitolare, Castelvecchio e l’antica dogana per citarne alcuni. L’interessante excursus storico l’abbiamo ripercorso grazie alla nostra guida che conosce tante curiosità su Verona ed è esperta di rafting sul fiume.

Lungo il tragitto abbiamo imparato il significato di tanti nomi dati alle vie o ai quartieri di Verona e in alcuni casi abbiamo potuto anche sostare dietro ai pilastri di alcuni ponti dove la corrente lo permetteva per goderci alcuni incredibili scorci. Sul fiume ci sono solo due punti in cui le rapide sono più tumultuose e in cui ci sono stati attimi adrenalinici super divertenti. Abbiamo interrotto la navigazione per scendere nell’unico punto di attracco rimasto della città: l’antica dogana. Un sito storico in cui oggi ha sede il canoa club e dove si svolgono numerose iniziative della città: ultima tra le quali il suggestivo bridge film festival.

 

Contatti Adige Rafting Verona

 

Cosa serve per fare rafting a Verona sul fiume Adige

 

Per fare rafting sul fiume Adige non serve di certo essere coraggiosi. E’ un’esperienza adatta a persone di qualsiasi età senza richiedere un particolare allenamento o preparazione sportiva. L’unico accorgimento è quello di indossare un abbigliamento comodo e non costoso o ricercato perché durante la navigazione ci si bagna. Ricordatevi un paio di scarpe di ricambio perché il gommone per il soft rafting non è come quello per il rafting e quindi nel caso entri acqua questa non ha la possibilità di uscire. Consigliati in estate anche cappellino, occhiali da sole e crema solare perché la durata di navigazione è di circa un’ora e mezza sull’acqua. Lo zaino e gli effetti personali potete lasciarli nel pullmino all’inizio del percorso in un luogo sicuro per poi recuperarli alla fine dell’esperienza.

 

Rafting sul fiume Adige è un’esperienza che abbiamo fatto soggiornando in uno dei 18 campeggi del gruppo Lago di Garda Camping.

 Leggi il nostro articolo su dove dormire in campeggio a Lazise

Autore: Chiara Feriotto

Chiara, con Alessandro, Filippo, Eleonora e Jack sono "The Travelling Golden Family"  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*